Raggruppamento Carabinieri Biodiversità

Raggruppamento Carabinieri Biodiversità

Reparto Carabinieri Biodiversità Roma

Reparto Carabinieri Biodiversità Roma

Indirizzo

Via Giosuè Carducci n.5/A, ROMA

Telefono

0646657673

Email

043107.001@carabinieri.it

CNCB

Nessun CNCB

Sedi distaccate

Distaccamento di CastelfusanoCentro di educazione ambientale di Castelfusano” Via del Canale della Lingua n.74, ROMA
tel 0650918092 email: 043108.001@carabinieri.it

Nucleo Tutela Biodiversità “Saline di Tarquinia” Riserva Naturale Statale Saline di Tarquinia (VT)
tel 0766864605 e-mail: 043106.001@carabinieri.it

Nucleo Tutela Biodiversità di “Tor di Quinto” Viale di Tor di Quinto n.151, ROMA
e-mail: cs.romacentro@forestale.carabinieri.it

Ex Vivaio Forestale e Fondazione “Sir Walter Becker” Altipiani di Arcinazzo (RM)

Bosco di Trisulti Collepardo (FR)

Il Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Roma  rappresenta l’ufficio amministrativo  e di coordinamento delle quattro sedi dipendenti: il Nucleo Tutela CC Biodiversità di Tor di Quinto (RM), il Nucleo Tutela CC Biodiversità di Tarquinia (VT), il Distaccamento Cc Biodiversità di Castelfusano (RM) e la Fondazione Sir Walter Becker – Ex Vivaio di Altipiani di Arcinazzo (RM). Il Reparto si occupa del servizio istituzionale di protezione e di conservazione della biodiversità nella Riserva Naturale Statale delle Saline di Tarquinia (VT), di sorveglianza per l’AIB e di controllo del territorio in collaborazione con altre strutture dell’Arma dei Carabinieri. Per assolvere a questo compito principale coordina   pattuglie automontate ed ippomontate in servizio dinamico all’interno  di parchi  e di aree protette urbane. Contemporaneamente sviluppa  progetti per collaborazioni e convenzioni con Istituti scolastici, Enti di Ricerca, Università ed Associazioni; realizza  programmi  di monitoraggio e di controllo territoriali; partecipa ad eventi, manifestazioni e campagne informative  nazionali; divulga l’educazione ambientale  come “strumento preventivo e di polizia di prossimità” contro tutti gli illeciti ambientali. Inoltre i Centri di Educazione Ambientale, afferenti al Reparto, hanno il compito di progettare concorsi nazionali e percorsi tematici utilizzando tecniche basate sulla metodologia Pass-Med e sull’approccio della Interpretazione Naturalistica. Le varie aree naturali, appartenenti alle sedi del Reparto, sono munite di sale interne da dedicare a conferenze e convegni di settore. Le aree di competenza degli uffici del Reparto sono strutturate per accogliere fruitori curiosi di conoscere la natura ed i legami esistenti tra i vari organismi che la compongono. Durante le visite in sede è possibile  vivere, direttamente in campo, esperienze “sensoriali ed emozionali” attraverso percorsi di didattica ambientale adatti a tutti. Il Reparto, proprio in funzione delle peculiarità territoriali  che protegge e preserva, regala la possibilità concreta di fare esperienza diretta  degli infiniti  “servizi ecosistemici”  appartenenti all’ambiente naturale, sviluppando una nuova  “coscienza ecologica” al fine di rispettare, in modo consapevole, lo stesso ambiente come “patrimonio dell’umanità e, soprattutto, delle future generazioni”.